Esercizi di arti marziali per tutti.. da fare in casa

Stiamo vivendo un periodo storico molto particolare e che ci sta costringendo a stare lontani dagli affetti più cari siano essi amici o famigliari.. ma abbiamo il dovere di stare in casa per il bene di tutta la comunità Vogliamo essere vicini non solo ai nostri atleti ma anche a tutti coloro che vedranno questi brevi filmati che vogliono essere solo degli spunti per passare il tempo tenendosi in forma e cercando di stare su anche moralmente per affrontare questo periodo con positività.. non mostreremo i classici esercizi a corpo libero ma faremo assieme qualche esercizio di base più vicino

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Al di là degli occhi – Quanto costa la felicità?

  AL DI LÀ DEGLI OCCHI   Una vecchia storia narra di un uomo molto facoltoso, un professore, che andò a visitare un maestro Zen poiché aveva sentito parlare della sua saggezza, ed era curioso di ascoltarlo. Dopo le presentazioni di rito  i due si misero a sedere ed iniziarono a discutere su  vari argomenti, ma ogni volta che il maestro Zen iniziava a parlare, ecco che veniva interrotto dal suo interlocutore, senza avere il tempo di portare a termine il suo pensiero.  Il professore obiettava prontamente con frasi come “No no, io invece penso che…”, senza neppure riuscire a

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

“Tutto ok mamma”, sto per diventare una leggenda

Fare il camionista o l’elettricista, seppur un dignitoso mestiere, non era certo quello che aveva in mente per il suo futuro  quel giovane ragazzo di 18 anni, di nome Elvis Aron Presley  quell’estate del lontano 1954…sopratutto perché, proprio quel giovane ragazzo,  cresciuto con “i canti di chiesa” di Tupelo, sua città natale, e con quel sound cupo, misterioso, sensuale quale era il blues di Memphis, città in cui si era trasferito con la famiglia quando era ancora bambino, aveva nel suo cuore qualcosa di più grande. Memphis “era il blues”, lo si viveva in ogni locale, lo si respirava in

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Tre storie, tre uomini, tre età

TRE STORIE –TRE UOMINI–TRE ETÀ   MARZO Erano le 23,  Giorgio tornò a casa tardi quella sera, come ogni sera ormai. Il tanto lavoro lo costringeva a rimanere in ufficio oltre l’orario normale; d’altronde lo doveva fare per mantenere il suo stile di vita, la villa, la casa in centro, le automobili. Oppure lo faceva anche perché da tre anni, ormai, era preso da Maria, da quella relazione ricca di passione e che gli dava quello stimolo in più per alzarsi ogni mattina ed affrontare la giornata. Maria lo capiva,  Maria lo amava, Maria li colmava quel vuoto che sentiva dentro

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Il cammino per la felicità

IL CAMMINO PER LA  FELICITÀ LA GRATITUDINE, LA NOSTRA COMPAGNA DI VIAGGIO La storia del bicchiere mezzo pieno (o mezzo vuoto) è vecchia e la conoscono tutti, ma è l’esempio più efficace per capire la differenza tra un approccio alla vita  positivo ed uno negativo. La persona positiva gioirà comunque nel vedere il bicchiere con l’acqua dentro, sebbene possa essere troppo poca per soddisfare la sua sete, lui sarà felice di vedere  il bicchiere pieno per metà. La persona negativa vedrà solamente un bicchiere mezzo vuoto e inizierà ad imprecare contro qualcosa o qualcuno di quanto sia sfortunato. Dobbiamo imparare

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Vivere, amare, perdonare

VIVERE LIBERI DALL’ALTRUI OPINIONE Una delle cose peggiori che possiamo fare alla nostra vita è viverla in funzione del giudizio degli altri, facendo sì  che condizionino, anche inconsciamente le nostre scelte. La vita è un dono, e pertanto va vissuta come tale, e qualunque scelta facciamo, purché  non leda la libertà altrui, non può essere sbagliata al di là del fatto che l’esperienza che ne ricaveremo possa essere positiva o negativa. Io credo che sia meglio commettere errori nati dalla propria volontà, piuttosto che non fare nulla per paura del giudizio degli altri o, peggio ancora, nel fare le cose

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

La legge dell’attrazione

  LA “LEGGE DELL’ATTRAZIONE”  Era circa il 2009 quando mi imbattei in un libro che in tanti, ormai, conoscono: “The Secret”. Sebbene non fossi nuovo ad alcuni dei principi esposti nel libro, era la prima volta che sentivo parlare della Legge dell’Attrazione. Ora, non mi dilungherò molto su questo, anche perché dal 2009 ad oggi sono stati pubblicati centinaia di libri sull’argomento. Quello che voglio esporre è il concetto, abbastanza semplice,  alla base della Legge dell’Attrazione, secondo il quale simile attira simile. Pensieri negativi attirano situazioni negative e, viceversa, pensieri positivi attirano situazioni positive. In realtà non è il pensiero

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Lo specchio della vita

LO SPECCHIO DELLA VITA Una delle cose più incredibili nella quale  mi sono imbattuto è il principio secondo cui  la vita è come uno specchio. E’ come se noi vedessimo nel mondo, nelle altre persone, quello che noi stessi siamo, quello che abbiamo dentro… La ritengo incredibile questa cosa in quanto, per quanto sembri assurdo, mi sono guardato attorno, mi sono guardato dentro, ho guardato quello che è stata la mia vita fino ad ora e tutto quello che posso dire è che è vero…la vita è come uno specchio. Quando ho passato dei periodi negativi vedevo tutto negativo, se

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

Mente – Corpo – Spirito: i tre elementi dell’essere

IL NOSTRO ESSERE: MENTE-CORPO-SPIRITO I TRE ELEMENTI DEL NOSTRO ESSERE Mi piace pensare al fatto che siamo costituiti da tre elementi principali: la mente, il corpo e lo spirito. Io penso che dovremmo dedicare ogni giorno parte della giornata a nutrire queste tre parti di noi, dedicando ad esse un pò di tempo per stimolarle, rinvigorirle, sempre con lo scopo di migliorare noi stessi. La nostra Mente Leggere è secondo me uno dei metodi migliori per nutrire la mente, per aprirsi, per scoprire un pensiero diverso dal nostro, non necessariamente giusto, né necessariamente sbagliato, ma che possa sicuramente suscitare in

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito

La via delle arti marziali: gestione delle emozioni negative-vincere e perdere, concentrazione, obiettivi

LA GESTIONE DELLE EMOZIONI NEGATIVE Non molto tempo fa, durante una competizione,  accadde che, per via di una tecnica messa a punto dall’avversario, un atleta della nostra squadra, nonostante stesse vincendo l’incontro, si irritò a tal punto da non riuscire più a gestire il combattimento. La conseguenza di questa sua cattiva gestione della rabbia fu la sconfitta. Questa cosa accade ogni giorno nella nostra vita, quando ci facciamo accecare dalla rabbia o dal dolore, quando perdiamo di vista la razionalità delle cose ed agiamo senza la calma necessaria che potrebbe aiutarci a risolvere un problema. Purtroppo questo dipende molto dal

Condividi questo articolo:
Leggi il seguito